fbpx

Marino&Marina: un tuffo nel blu!

Condividere

“In un paese lontano c’era, affacciato sul mare, un piccolo villaggio di nome Blu, fatto di case blu e di uonini vestiti di blu. Alle donne non era permesso navigare ma Marina sfidò la legge e per non farsi riconoscere si travestì da marinaio e, approfittando della notte, salì sulla barca tutta blu di Marino. All’improvviso una tempesta spinse la loro barca per giorni e giorni lontano dal villaggio Blu. La notte era buia e i due marinaretti erano pieni di freddo e paura; solo il calore e il candore delle loro lanterne blu, rimaste accese durante la tempesta, confrontavano il loro viaggio. La barca arrivò finalmente in un posto misterioso pieno di colori mai visti prima. Il luogo era chiamato Murano ed era abitato da mastri vetrai. Da allora le sfumature della vita non furono più le stesse…”

È il 1927 quando Ercole Barovier, per arredare la casa di suo figlio Angelo appena nato, disegna una lampada speciale; un omino acquamare e oro che regge con il braccio alzato una lampadina e un piccolo paralume. L’omino non diventerà mai un prodotto commerciale e, una volta uscito dalla camera di Angelo, troverà posto direttamente nelle vetrine del museo di Barovier$Toso, brand indiscusso della tradizione vetraria e dell’illuminazione. I primi passi risalgono al XIII secolo ed è la sesta impresa familiare più antica del mondo.
Quasi un secolo dopo, Paola Navone, si innamora di quell’omino e nasce così il Marinaretto, una personale reinterpretazione che caratterizza l’allestimento di BLU, pensato per Barovier&Toso negli spazi di Superstudio in via Tortona a Milano. Paola Navone ha però voluto affiancargli una compagna; Marina, anche lei in blu Klein e rosso opaco e con una preziosa collana di perlina al collo.
Marino&Marina sono prodotti in serie limitata di 500 esemplari tutti numerati e firmati, e sono disponibili presso i migliori rivenditori Barovier&Toso nel Mondo e in esclusiva da LUCE IN.

Commenti

Non ci sono ancora commenti.

Leave a comment